Come cifrare i dati con linux

Fare e mantenere le copie dei backup e’ sempre un’ottima cosa. Hai mai usato chiavette, hard disk esterni ? Sai che purtroppo e’ solo questione di tempo perche’ prima o poi quei supporti si danneggieranno spesso irreparabilmente. Se non possiedi di un buon dispositivo di backup o se non ti affidi ad un servizio di backup sara’ solo questione di tempo. Perderai i tuoi dati.

Furti, smarrimenti, scariche elettriche, innondazioni, potenti virus possono diventare quando meno te l’aspetti i tuoi nemici peggiori. Sei pronto a tutto questo ? Quanto tieni ai tuoi dati ?

Come abbiamo visto in precedenza puoi, con semplici passaggi, sincronizzare il tuo archivio in una unita’ remota in modo tale da avere una copia sicura dei tuoi dati. Fondamentare e’ mantenere la copia dei dati e quindi pianificare uno storico delle copie: avrai sempre la possibilita’ di recuperare i tuoi files da una copia esistente permettendoti, nella peggior delle ipotesi, di perdere solamente poche ore di lavoro e non l’archivio intero.

Salvare l’archivio, salvarlo in un’unita’ remota, pensare allo storico delle copie a volte non basta.

Le domande sono sempre le stesse: quanto tieni ai tuoi dati ? Quanto geloso sei dei tuoi dati ? Che importanza hanno i tuoi dati per te o per chi hai a che fare ?

Se qualcuno riuscisse a venire in possesso del tuo archivio, ti scoccerebbe ? Se fossi il responsabile della sicurezza del tuo reparto e qualcuno riuscisse a rubare l’archivio aziendale o anche una copia di questo cosa farebbe il tuo titolare ? Bel problema, vero ?

OK, oggi allora vediamo assieme come proteggere i tuoi dati in modo tale che nessuno possa leggerli senza il tuo consenso. La cosa non garantisce al 100% la soluzione al problema, ma ti assicuro che ti dara’ veramente una buona mano.

Proteggiamo i file con la crittografia, ecco come fare con Linux.

Cio’ che useremo sara’ il comando openssl e per criptare, ad esempio, il file prova.txt digiteremo la seguente riga:
openssl aes-256-cbc -salt -in prova.txt -out prova.txt.enc
ti verra’ chiesto di inserire una password e di ripeterla.

Come vedi e’ molto semplice da fare: il file prova.txt verra’ criptato con l’algoritmo AES a 256 bit e salvato col nome prova.txt.enc, l'opzione -salt rafforza ulteriormente la crittografia . Puoi usare che estensione vuoi infatti non deve essere per forza “.enc”.

Per decifrare (decriptare) il file invece puoi digitare il comando:
openssl aes-256-cbc -d -in prova.txt.enc -out prova.txt
Puoi vedere tutte le cifre usando il comando seguente:
openssl list-cipher-commands
Questo infatti quello che apparira’:
aes-128-cbc

aes-128-ecb

aes-192-cbc

aes-192-ecb

aes-256-cbc

aes-256-ecb

base64

bf

bf-cbc

bf-cfb

bf-ecb

bf-ofb

camellia-128-cbc

camellia-128-ecb

camellia-192-cbc

camellia-192-ecb

camellia-256-cbc

camellia-256-ecb

cast

cast-cbc

cast5-cbc

cast5-cfb

cast5-ecb

cast5-ofb

des

des-cbc

des-cfb

des-ecb

des-ede

des-ede-cbc

des-ede-cfb

des-ede-ofb

des-ede3

des-ede3-cbc

des-ede3-cfb

des-ede3-ofb

des-ofb

des3

desx

rc2

rc2-40-cbc

rc2-64-cbc

rc2-cbc

rc2-cfb

rc2-ecb

rc2-ofb

rc4

rc4-40

seed

seed-cbc

seed-cfb

seed-ecb

seed-ofb

 

 

Puoi decidere di creare un file archivio contenente tutti i tuoi files e di cifrare il tutto.

Per fare questo puoi usare il tool tar in questo modo:
tar cvf archivio.tar archivio
Tutto il tuo archivio ora e’ stato archiviato in un unico file con estensione “.tar” .

Ora per cifrare il tuo archivio basta rieseguire le semplici istruzioni che abbiamo visto pocanzi.

Scegli una buona password e cambiala ogni tanto, mi raccomando.

Metti al sicuro i tuoi dati!

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.