Se avessi fatto il backup…

Dopo una frenetica mattinata passata tra i banchi di scuola, Giulia arriva finalmente a casa. Stanca, stressata e un po’ accaldata, saluta e accarezza la gattina Mia, siede a tavola e nervosamente legge e appallottola il solito post-it che la mamma aveva tentato di appiccicare al bicchiere 20 minuti prima del suo arrivo: “Ciao cara, mangia tutto, Mia ha gia’ mangiato, studia, ci vediamo verso sera. Bacio”.

Dopo una breve chat con le compagne di classe, inizia a studiare. La vigilia della verifica orale di storia: materia odiatissima, una professoressa alquanto pignola, una botta di roba da studiare e una verifica scritta #bagnodisangue da rimediare. Una battaglia insomma!

Nel salotto, siede sul divano e prende il notebook lasciato li’ la sera prima. Naviga un po’ in internet, prima di concentrarsi sul fastidioso argomento, e perde qualche minuto cliccando e ricliccando siti di moda e altro del genere giusto per rilassarsi e aggiornare gli occhi sulle ultime tendenze. Altre chat con le compagne di classe che, preoccupate per la tanta roba da studiare, le ricordano che sicuramente sara’ interrogata. Stop alla moda e ai sogni ad occhi aperti, Giulia decide di mettersi a studiare. Si concentra e tra un pietoso copia-incolla da Wikipedia il notebook si blocca improvvisamente. Prima volta che succede una roba del genere. Attonita pigia delicatamente qualche tasto della tastiera, sfiora il touchpad, ma nulla succede. Il computer non riponde, congelato. Incredula continua a pigiare nervosamente qualche altro tasto, muove il display, chiude e riapre il coperchio del laptop, ma nitente da fare...

Preoccupata non tanto per Storia, ma soprattutto di perdere le foto e i vari selfie con le amiche, tenta di riavviare il computer, ma nulla, resta tutto bloccato, il sistema operativo non si avvia. Nuovi messaggi whatsapp da leggere, le unghie di Mia conficcate nel suo maglione preferito, il telefono di casa che squilla e la mamma che stava rincasando. Giulia perde la pazienza. Afflitta e incazzata, tira un pugno al computer, maaaa .... il display diventa nero! Spariscono anche quei pochi caratteri bianchi apparsi nell’ultimo avvio.

Preoccupata, Giulia si precipita da noi e chiede disperatamente aiuto. Spiega cosa e’ successo e riassume tutto dicendo che “il mio computer non funziona piu’, ma fa uno strano tichettio mai sentito prima”. I nostri colleghi, vista la situazione, subito seguono il caso e scoprono che il disco è stato fortemente danneggiato e le dicono che la probabilità di recupere i dati è molto molto bassa.

La prima cosa che le abbiamo chiesto ovviamente era se aveva fatto un backup dei dati.

La povera ragazza inizia a piangere disperatamente perchè consapevole di non aver nessuna copia dei dati.

E tu ? Fai il backup o preferisci rischiare ?

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.